«

»

Oct 10 2013

Chi deve pagare la divisa della Guardia Giurata?

15 Flares 15 Flares ×

 

divisa guardie giurateAbbiamo già parlato in passato della divisa delle guardie giurate, ma forse è il caso di ribadire un punto: la divisa deve essere sempre fornita dall’Istituto di Vigilanza.

 

Può sembrare una affermazione ovvia ma purtroppo non è così, alcuni istituti (molto poco professionali) tentano di risparmiare in tutti i modi fino a costringere le guardie giurate a comprarsi di tasca propria l’uniforme. Per fortuna una sentenza della Cassazione ci viene incontro:

“In caso di inadempimento del datore di lavoro all’obbligo, contrattualmente assunto, di fornitura ai dipendenti di “vestiario uniforme”, ove il dipendente, al fine di adempiere alla propria obbligazione di indossare in servizio abili “uniformi”, sia conseguentemente costretto ad acquistare a proprie spese abiti che, per tipo e foggia, diversamente non avrebbe acquistato, il datore di lavoro è tenuto, in base alla disciplina generale di cui agli artt. 1218 e ss. cod. civ., a risarcirgli il danno rappresentato dal costo aggiuntivo incontrato per detto acquisto, giacché trattasi di perdita patrimoniale causalmente riconducibile in modo immediato e diretto all’inadempimento, secondo regole di normalità e tenuto conto del principio, desumibile dall’art. 1225 cod. civ., relativo al giudizio ipotetico di differenza tra la situazione quale sarebbe stata senza il verificarsi del fatto dannoso-inadempimento e quella effettivamente avvenuta”.

In questa sentenza, che risale al 29 maggio 2012, la Corte ha contrastato la decisione del Giudice d’Appello decretando che un istituto che abbia un codice di abbigliamento obbligatorio -ovvero una divisa che il dipendente deve obbligatoriamente utilizzare altrimenti è passibile di richiami e sanzioni disciplinari- non può esimersi dal fornire il vestiario al dipendente, di più, la mancata consegna delle divise costituisce un danno patrimoniale nei confronti dei dipendenti che si trovano costretti a pagare di tasca loro un’attrezzatura nell’interesse esclusivo del datore di lavoro

Questa sentenza si applica non solamente alle guardie giurate che, ricordiamo, sono tenute ad indossare la divisa dell’istituto per cui prestano servizio, ma anche a tutti quei lavoratori che si ritrovano a dover indossare una qualche forma di uniforme imposta dal datore di lavoro: in nessun caso infatti può essere imputato l’onere dell’acquisto al dipendente

15 Flares Twitter 0 Facebook 15 Google+ 0 LinkedIn 0 15 Flares ×

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

15 Flares Twitter 0 Facebook 15 Google+ 0 LinkedIn 0 15 Flares ×