«

»

Apr 19 2013

Firmato il nuovo CCNL della Vigilanza Privata

21 Flares 21 Flares ×

Le organizzazioni datoriali e sindacali hanno firmato il testo definitivo e completo del CCNL del settore della vigilanza privata che riguarda oltre 52.227 addetti del settore vigilanza, di cui 47.064 con qualifica di guardia giurata armata, e avrà decorrenza dal 1 febbraio 2013 e scadrà il 31 dicembre 2015.

Il nuovo testo è nato dall’accordo tra i rappresentanti delle imprese Assiv Confindustria, Lega Coop Servizi, Federlavoro e Servizi Confcooperative e AGCI Servizi, e i sindacati dei lavoratori Filcams Cgil, Fisascat Cisl e, in un tavolo separato, Ugl Sicurezza Civile.

Le organizzazioni datoriali e sindacali hanno evidenziato il senso di responsabilità di tutte le parti sociali che  hanno inteso dare certezze ai lavoratori e alle imprese. Tale aspetto assume ancora maggior valore in considerazione della forte comprensione dei margini di redditività che le aziende subiscono da anni. Il senso di responsabilità delle parti  ha consentito il rinnovo del contratto dopo quattro anni dalla precedente scadenza e in presenza di una crisi che ha prodotto livelli record negli ammortizzatori sociali, con un aumento nel solo 2012 del 91% delle ore di Cassa integrazione in deroga e del 45% della Cig straordinaria.

Di seguito le novità del nuovo contratto:

Cambio di appalto

E’ stata introdotta una regolamentazione più stringente della disciplina del cambio d’appalto, in considerazione del fatto che i cambi di appalto hanno spesso comportato consistenti squilibri negli assetti organizzativi delle imprese, producendo possibili ricadute occupazionali sul personale a causa degli esuberi che possono determinarsi presso gli istituti che perdono l’appalto. La nuova clausola nasce anche dalle finalità della normativa di settore di salvaguardia  dell’occupazione delle guardie giurate, per  mantenere i livelli di occupazione e evitare la dispersione delle professionalità acquisite.

Classificazione del personale

Ritenuta l’opportunità di realizzare un assetto del sistema di classificazione del personale del ruolo tecnico-operativo che, in coerenza con le peculiari caratteristiche dell’attività di vigilanza consenta una puntuale individuazione dei ruoli, mansioni e funzioni della guardia particolare giurata, le parti hanno convenuto di rivedere l’impianto classificatorio.

Il personale del ruolo tecnico operativo è ora articolato in due distinte aree, Area 1 e Area 2, alle quali fanno riferimento i sei livelli salariali previsti, semplificati con l’abolizione dei livelli “super” esistenti nella vecchia classificazione.

Il nuovo CCNL non prevede più l’assegnazione dei gradi mutuati dall’ordinamento militare (maresciallo, brigadiere, ecc.), che tuttavia rimangono, solo con carattere onorifico, per le guardie giurate alle quali sono state assegnate.

Permanenza nei livelli VI e V

Anche per incentivare nuove assunzioni, sono stati ridefiniti i tempi di permanenza nei primi due livelli d’accesso. Per cui i nuovi assunti, con mansioni di guardia giurata e aiuto meccanico, saranno inquadrati al VI livello per 24 mesi, per poi passare automaticamente al V livello dal 25° al 48° mese e successivamente al IV livello.

Servizi fiduciari

Al fine di far emergere e dare un perimetro contrattuale con regole certe ad una serie di attività riconducibili alla filiera della sicurezza, le parti hanno ravvisato la necessità di ampliare il tradizionale  CCNL della vigilanza privata ai servizi fiduciari (diversi dalla vigilanza armata) con una apposita sezione. Nella sfera di applicazione sono contemplate , tra l’altro, le attività di portierato per la custodia, la sorveglianza, la fruizione di immobili e le relative pertinenze, le attività di assistenza, di controllo e safety all’organizzazione di manifestazioni ed eventi, le attività di prevenzione e di primo intervento e antincendio, ecc.

18 aprile 2013 Fonte: http://www.assiv.it/2013/04/vigilanza-privata-firmato-il-nuovo-ccnl/
21 Flares Twitter 0 Facebook 21 Google+ 0 LinkedIn 0 21 Flares ×

12 comments

Skip to comment form

  1. Matteo13

    Salve vorrei capire una cosa che non è chiara,
    Io sono stato assunto come gpg a fine marzo quando il nuovo contratto ancora non era sicuro se reso ufficiale o meno per un tempo determinato di 12 mesi.
    La mia domanda è: sono considerato un nuovo assunto e di conseguenza dovrò aspettare 24 mesi per passare al V livello?
    Se si puó essere a discapito dell azienda?
    Grazie in anticipo

    1. admin

      Salve Matteo, benvenuto su http://www.guardie-giurate.net!

      Per quanto riguarda la tua prima domanda purtroppo la risposta è si: anche se sei stato assunto prima dell’entrata in vigore ufficiale del nuovo CCNL il passaggio al IV livello lo avrai dopo 24 mesi dalla prima assunzione (la cosa è diversa per chi avesse già maturato 12 mesi di servizio prima della data di entrata in vigore del nuovo contratto)

      Per la seconda domanda invece non mi è chiaro cosa intendi: cosa sarebbe a discapito dell’azienda?

      Claudio

  2. daniela

    Sono una guardia giurata con ccnl a 30 mesi apprendistato dovrei dare le dimissioni la prossima settimana in quanto assunga presso altra azienda debbo a.cora firmare il ccnl tra pochi gg cosa debbo faee dare ls dimissioni immediate??? Il contratto mi sarebbe scaduto a luglio debbo dars i otto giirni di lreavviso ? Grazie

    1. admin

      Salve Daniela,

      il tuo messaggio non è molto chiaro, mi pare di capire che sei sotto contratto con un IdV e hai trovato un’altro lavoro, ma chi dovrebbe assumerti non ti ha ancora fatto firmare niente?

      se la situazione è questa ti consiglio di chiedere all’IdV una lettera di impegno alla assunzione, ovvero un semplice foglio intestato in cui viene specificato la data in cui ti assumeranno e il tipo di contratto e inquadramento, specificando che non darai le dimissioni fino a che non hai qualcosa di scritto in mano.

      Il preavviso che devi dare invece dipende dal tuo livello e da quanti anni di anzianità hai, trovi la tabella sul CCNL. Se non rispetti il preavviso ti verranno detratti i giorni mancanti dalla busta paga

      Claudio

  3. Falco

    Salve io avrei un dilemma :(:(:(
    sono stato assunto con un contratto a tempo determinato di 12 mesi e con successiva proroga di tredici avendo già 25 mesi di servizio,il problema sta nel fatto che non si sa ancora nulla sul rinnovo e la cosa mi preoccupa assai,per di più e stata fatta un altra assunzione che gia in forza qualche settimana fa…
    vorrei sapere come mi devo comportare e sopratutto se la cosa e preoccupante :((((((
    S.O.S.

  4. MrHill

    Bell’articolo, molto interessante, certo che se fanno un contratto ogni 5 anni con aumenti di 20 euro all’anno lo stipendio, invece che allinearsi a quello di un Agente di Polizia Privata di uno qualsiasi degli altri stati europei, si distanzia ancora di più da quello di un tedesco o un francese

  5. Marco

    Buongiorno.
    Io sono stato assunto ad agosto del 2012 vorrei sapere in quale livello dovrei essere già inquadrato e quanto dovrei aspettare al 4, premetto che sono un 5livello e che dovrei già essere al 4 secondo quello che mi riferiscono i miei colleghi e con uno scatto di anzianità perché rientro nella vecchia legge

    1. admin

      Salve Marco,

      per una domanda del genere ti conviene farti seguire da un sindacato della tua zona, che conosce gli eventuale accourdi presenti

      Claudio

  6. Andrew

    Vergognoso, attendere 48 mesi per avere uno stipendio netto di 1100 euro mensili!!! Siamo davvero figli di un altro Dio noi Guardie Giurate…

  7. pierpaolo

    buongiorno

    sono stato assunto a metá marzo 2014 con contratto a tempo determinato di un anno. Tale contratto é stato poi prorogato x 6 mesi e poi di ulteriori 6 mesi.

    A metá marzo 2016 pertanto scadranno 24 mesi di attivitá con tale Istituto.

    Vorrei sapere pertanto se a tale scadenza mi spetta di diritto il contratto a tempo indeterminato (o la fine del rapporto di lavoro) oppure a causa del Job Act mi possona prorogare il tempo determinato per un ulteriore anno.

    1. admin

      Salve Pierpaolo,

      a parte che grazie al Job act il lavoro a tempo indeterminato praticamente non esiste più (tanto ti possono comunque lasciare a casa…) purtroppo si, il limite temporale è stato portato a 36 mesi, però nel tuo caso mi rivolgerei ai sindacati per virificare, perchè ci sono differenze sui rinnovi tra i contratti stipulati nella prima di una certa data, e dovrebbe essere marzo 2014.

      Claudio

  8. max

    buon giorno io sono stato assunto a giugno 2015 con un 5 livello e ad ottobre mi hanno passato anche in centrale operativa volevo chiedere ma non avrei diritto a un 4 livello ? grazie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

21 Flares Twitter 0 Facebook 21 Google+ 0 LinkedIn 0 21 Flares ×