«

»

Apr 09 2013

Quale equipaggiamento può usare una Guardia Giurata? – Seconda parte

7 Flares 7 Flares ×

Ecco la seconda parte del post sull’equipaggiamento da Guardia Giurata, per chi se la fosse persa, qui trovate la prima parte (sulle manette e i lampeggianti), questo invece è un articolo su stemmi e divise.

Manganello

Altro punto su cui si sente dire di tutto; a differenza delle manette però, l’utilizzo del manganello da parte di una Guardia Giurata è espressamente vietato per legge; l’art.4 della legge 110/75 vieta infatti, in modo assoluto, sia il porto che l’uso del manganello (o del bastone telescopico) in quanto è riconosciuto come oggetto atto ad offendere, mentre il porto d’arma rilasciato alle Guardie Giurate è per difesa personale.

Nonostante la legge sia chiara in merito, in negozi specializzati ( per non parlare di internet) è fin troppo facile trovare una delle molte varianti del manganello liberamente in commercio (in gomme, in metallo, telescopici, ecc) spesso con nomi del tipo “distanziatore” o “mazzetta di segnalazione”, a volte con escamotage come punte catarifrangenti nel tentativo di modificarne la destinazione d’uso.

Non fatevi ingannare da trucchetti del genere, il manganello è e rimane un’arma di offesa nonostante la facilità con cui lo si può trovare in commercio: il suo utilizzo è illegale e può portare a guai seri se il malvivente su cui lo usate vi denuncia; anche il semplice porto del manganello è di per se un reato (porto abusivo di oggetto atto ad offendere):

Porto senza licenza, fuori della propria abitazione o delle appartenenze di essa, di armi, mazze ferrate o bastoni ferrati, sfollagente, noccoliere (art. 4/1° L. 110/75) è punito con l’arresto da 1 mese a un anno e ammenda da € 25 a € 103

Porto in una riunione pubblica, di armi proprie non da sparo (mazze ferrate, bastoni ferrati, sfollagente o noccoliere) […] (art. 4 L 110/75) è punito con l’arresto da 2 a 18 mesi e ammenda da € 103 a €413

Attenzione a chi consiglia di usare la maglite a mo’di manganello, in caso di denuncia viene considerata comunque arma impropria (o peggio arma comune)…

Spray antiaggressione

Quasi tutti i nebulizzatori antiaggressione che si possono trovare in mercato rientrano, come funzionamento e destinazione, nel novero delle armi comuni, ovvero per legge sono riconosciute come strumenti di offesa alla persona e pertanto non può esserne consentito ne il porto ne tantomeno l’utilizzo da parte di una Guardia Giurata.

Le cose però stanno velocemente cambiando e alcuni produttori hanno iniziato a vendere spray con un contenuto di principio attivo (estratto di fiori di capiscum) ridotto, che sono stati qualificati non come armi ma come strumenti di difesa personale.

Al momento i prodotti di libera vendita e sono tre:

  1. Penna SAFEGUARD-S, prodotta dalla Spring Time di Taipei (Cina)

  2. Portachiavi KEY DEFENDER prodotto dalla Armaments Systems and Procedures (U.S.A.)

  3. Portachiavi PALM DEFENDER  prodotto dalla Armaments Systems and Procedures (U.S.A.)

 

7 Flares Twitter 0 Facebook 7 Google+ 0 LinkedIn 0 7 Flares ×

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


*

7 Flares Twitter 0 Facebook 7 Google+ 0 LinkedIn 0 7 Flares ×